Prezzi da capogiro! Fine serie, stock limitato!

Studio su una Turbocure – Trattamento con tecnologia di risonanza SoniC

Studio su una Turbocure – Trattamento con tecnologia di risonanza SoniC


Perdere peso rapidamente e bene è il desiderio di molte donne nella nostra società odierna. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, perdere rapidamente significa perdere acqua, glicogeno, la riserva di carboidrati dell’organismo, e massa muscolare, non grasso, con conseguente rapida ripresa di peso e, ancor più, è la
il temuto fenomeno dello yo-yo. Il desiderio di ogni persona in sovrappeso è quello di perdere grasso e snellire la propria figura perdendo centimetri in vita, per mantenere i muscoli e migliorare la propria salute.

Grazie a un nuovo concetto, che abbiamo potuto testare in uno studio clinico, questo obiettivo è stato raggiunto già dopo circa una settimana. Si tratta di un concetto che combina l’uso di una cintura a ultrasuoni diffusa con un programma di allenamento con esercizi aerobici supervisionati da un allenatore e una dieta equilibrata e leggermente ipocalorica di 1200-1500 kcal al giorno per 7 giorni consecutivi. Le misurazioni antropometriche sono state eseguite da un medico e le misurazioni della composizione corporea sono state effettuate con una bilancia impedenziometrica segmentale Tanita 418 che misurava gli arti superiori, inferiori e il tronco. La cintura per ultrasuoni a risonanza diffusa SoniC viene indossata in vita, a livello ombelicale. Gli ultrasuoni diffusi della SoniC Resonance determinano una maggiore mobilitazione del grasso nel tessuto sottocutaneo, un’area che generalmente è molto resistente alla perdita di peso. L’attività fisica parallela, come il tapis roulant, l’ellittica, ecc. permette di bruciare in parallelo gli acidi grassi rilasciati dal tessuto adiposo.

Conduzione dello studio

Sono state studiate 11 donne da sovrappeso a obese, età media 41 anni, altezza media 1,60 m, durata dello studio 6 giorni con una sessione al giorno di 40 minuti di esercizio aerobico moderato, indossando la cintura a ultrasuoni sotto la supervisione di un allenatore, dieta equilibrata leggermente ipocalorica 1200-1500 kcal al giorno.

  • Peso medio iniziale 81,9 kg, peso post-studio 80,4 kg. Delta – 1,5 kg
  • Circonferenza media della vita addominale all’inizio 96 cm, dopo 91 cm. Delta – 5,0 cm
  • Pliche cutanee ombelicali 4 pieghe medie a partire da 28,8 cm, dopo 27,3 cm. Delta – 1,5 cm
  • Massa grassa media in kg all’inizio 33,9 kg, dopo 32,9 kg. Delta – 1,0 kg
  • Grasso corporeo medio in % a livello del tronco all’inizio 37%, dopo 35,9%. Delta -1,1%.
  • Peso medio della massa magra all’inizio 49 kg, dopo 49 kg. stesso
  • Pressione sistolica media al basale 136, dopo 126 mm Hg. Delta – 10 mm Hg
  • Pressione diastolica media al basale 86, dopo 79 mm Hg. Delta – 8 mm Hg

Discussione e conclusioni

Lo studio clinico condotto su 11 soggetti in sovrappeso o obesi, ha permesso di valutare l’efficacia di questo nuovo concetto di perdita di grasso, che combina l’uso di una cintura a ultrasuoni diffusi SoniC Resonance, associata a un programma di moderato esercizio fisico giornaliero della durata di 45 minuti per 7 giorni con una
dieta leggermente ipocalorica. In genere, le perdite di peso a brevissimo termine consistono in una perdita di acqua e glicogeno, o anche di massa muscolare, ma di pochissimo grasso. Tuttavia, siamo rimasti sorpresi dai risultati finali dello studio. In effetti, alla fine di questo programma, abbiamo visto una
perdita di solo grasso, perdita di 1 chilo di grasso, che si traduce in un deficit di circa 8000 kcal preservando completamente la massa magra, quindi la massa muscolare. Questo è molto importante per evitare l’effetto yo-yo. Questa perdita di grasso è confermata dalla diminuzione della somma delle pieghe cutanee a livello di
l’ombelico, che mostra una riduzione del tessuto adiposo sottocutaneo, un’area estremamente resistente all’assottigliamento.

Si nota anche una notevole riduzione della circonferenza addominale con una perdita di 5 centimetri, che equivale quasi a una riduzione di una taglia di abbigliamento. Questa diminuzione è correlata alla riduzione del tessuto adiposo sottocutaneo in corrispondenza dell’ombelico (diagramma). Inoltre, dopo una settimana di programma, si registra una riduzione della pressione arteriosa sistolica e diastolica tra 8 e 10 mm Hg, a tutto vantaggio della salute.

In futuro, sarebbe quindi possibile proporre un trattamento “on-off”, cioè una settimana di trattamento turbo, alternata a due settimane senza esercizi prescritti… fino a ottenere il risultato atteso. Questo perché per il paziente è più facile concentrarsi sul programma intensivo per una settimana e poi
di avere 2 settimane di attività libera, mantenendo una dieta leggermente ipocalorica. Al termine del programma, il paziente dovrà naturalmente scegliere un programma di attività fisica regolare adeguato e gradito, per evitare di riprendere peso.

Vevey – dicembre 2014
I dott. Dominique Durrer-Schutz